Val di Fassa Running

La verità è che non si può stare senza

giu24Solavaggione e Galliano dominano il prologo Nella Val di Fassa Running male i keniani

Comunicato del 24/06/2018

È scattata con una sorpresa la Val di Fassa Running, la corsa podistica a tappe più partecipata d’Italia, che quest’anno taglia il prestigioso traguardo delle venti edizioni. Ed è un affare di famiglia. Tutti si aspettavano gli exploit dei due pistard keniani ed invece la prima frazione con partenza e arrivo a Fontanazzo, che prevedeva una lunghezza di 10,86 km e un dislivello di 408 metri, ha visto trionfare l’esperienza di Massimo Galliano (vincitore di quattro edizioni di questa competizione) e dei suoi nipoti Manuel Solavaggione e Simone Peyracchia, entrambi alfieri dell’Asd Podistica Valle Varaita di Cuneo. In campo femminile invece le atlete africane non hanno steccato: prima sul traguardo è risultata l’etiope Addisalem Tegegn, con il tempo di 49’44”, quindi a 48 secondi la connazionale Gedammesh Yayeh e terza la vincitrice di ben sei edizioni di questa gara, la rumena naturalizzata italiana Ana Nanu, che ha festeggiato il compleanno proprio in coincidenza con la prima tappa, a 2’01”.

Leggi il comunicato.


FaceBook