Val di Fassa Running

La verità è che non si può stare senza

La 19ª Val di Fassa Running ai nastri di partenza Domenica la prima tappa con 500 atleti al via
Comunicato stampa del 23/06/2017

La Val di Fassa Running è pronta a vivere la 19ª edizione, che scatterà domenica 25 giugno con la prima delle cinque frazioni in programma e si concluderà venerdì 30 giugno con il Trofeo Buffaure, ultimo atto della sfida sportiva riservata ai runner.



Sono ben 500 gli atleti - suddivisi tra agonisti e camminatori - che si presenteranno al via della corsa a tappe podistica più celebre d'Italia, chiamati a coprire un totale di 54,6 km e 2.790 metri di dislivello. Dopo il briefing tecnico di sabato alle 21 presso il padiglione manifestazioni di Pozza di Fassa, si inizierà a fare sul serio: alle ore 9,30 del giorno seguente, infatti, scatterà la prima frazione di 14,3 km (dislivello di 580 metri), che presenterà pendenze variabili dall’8 al 12%, con partenza e arrivo nei pressi del Lago di Soraga e una parte centrale in quota.
La seconda tappa, invece, prenderà il via da Moena e avrà uno sviluppo di 12,4 km (490 metri di dislivello), seguita martedì 27 giugno dalla frazione con start a Canazei, lunga 9,8 km e caratterizzata da un percorso nervoso, con un dislivello di 420 metri.
Mercoledì 28 giugno i runner osserveranno la consueta giornata di riposo e l'attenzione si sposterà sui baby podisti della Mini Val di Fassa Running, che avrà inizio alle 16 in località Fraine a Pera di Fassa. Recuperate le forze, i 500 atleti in gara affronteranno le due giornate conclusive. Giovedì 29 giugno toccherà alla Vigo di Fassa-Carezza di 10,2 km e 360 metri di dislivello, a precedere il tappone finale: la partenza, in questo caso, verrà data dalla piazza del Comune di Pozza di Fassa, mentre l'arrivo sarà posto a monte della cabinovia Buffaure, per un percorso che presenterà 940 metri di dislivello e una pendenza massima del 30%.
Tra i candidati al successo spiccano i plurivincitori della Val di Fassa Running Massimo Galliano ed Ana Nanu, incalzati dall'atteso atleta del Burundi Célestin Nihorimbere, dai due lecchesi specialisti della corsa in montagna Paolo Bonanomi ed Eros Radaelli, senza dimenticare il vicentino Diego Gaspari, i bergamaschi Alex Scandolera e Mirko Bertolini e l’atleta di casa Massimo Leonardi, spesso protagonista nella gara fassana. Al femminile, detto di Ana Nanu, è arrivata nelle ultime ore l'iscrizione della trentina Mirella Bergamo, andata ad aggiungersi a quella della forte Sarah Aimee L’Epee, della torinese Camilla Magliano e dell’umbra Federica Poesini.

FaceBook